media

Come prendere sonno quando si è agitati

Non dormire bene e, nello specifico, non riuscire ad addormentarsi, può essere uno dei disturbi che più va a incidere sul modo in cui poi effettuiamo le nostre attività quotidiane, fino anche a modificare i rapporti sociali, in quanto riposare bene è essenziale per l’equilibrio psicofisico della persona.

Agendo anche sul nostro apparato cardiocircolatorio, i disturbi del sonno non vanno sottovalutati, in quanto possono aumentare il rischio di contrarre infezioni, sviluppare malattie metaboliche e cardiovascolari.

In sostanza, dormire bene influisce sulle nostre aspettative di vita più di qualsiasi altro fattore.

Quando siamo agitati: l’insonnia iniziale

Quando siamo agitati, in ansia e non riusciamo a chiudere occhio, parliamo di insonnia iniziale, ovvero quella che si presenta quando si hanno difficoltà ad addormentarsi.

Spesso questa agitazione, che può essere scatenata da quella che si definisce ansia notturna, è causata da elevati livelli di stress generati durante la giornata, a causa del lavoro, della famiglia, dell’insieme delle tensioni o, in alcuni casi, senza motivo apparente.

Si manifesta con l’affiorare di preoccupazione e nervosismo quando arriva il momento di riposare.

Come rimediare

In primis bisognerebbe accettare che la sera la maggior parte dei problemi che ci preoccupano non possono essere risolti e affliggerci prima di adormentarci aumenta solo la nostra preoccupazione e ci attiva mentalmente, non facendoci addormentare.

Una buona strategia per ottenere il giusto riposo è fare sport prima di andare a dormire per essere più stanchi quando ci mettiamo a letto.

Può tornare utile evitare alcol e bevande contenenti caffeina nelle ore che precedono il riposo.

L’assunzione dei prodotti naturali, nei casi più lievi, può aiutare a combattere il disturbo. Quelli con rinomate proprietà efficaci per ridurre il disturbo sono:

  • La valeriana, sotto forma di gocce o compresse, fin dall’antichità è usata come cura per l’insonnia iniziale.

  • La melatonina, un ormone che agisce come forte sedativo ed ipnotico e la cui diminuisce in presenza di luce e aumenta con il buio, per opera dei fotoricettori retinici che raccolgono gli stimoli luminosi provenienti dall'esterno. Assunta con gli integratori, è particolarmente efficace per indurre il sonno nei soggetti che accusano i sintomi dell’insonnia tardiva e per contrastare gli effetti del jet-leg.

  • 15/09/2020
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *