media

Trattamenti anticaduta uomo e donna

È facile farsi prendere dal panico quando si nota che i propri capelli iniziano a cadere copiosi, e li si ritrova un po’ ovunque: nella spazzola, nello scarico della doccia o sul cuscino al mattino. 

In realtà, se rimane entro certi limiti, si tratta di un fenomeno assolutamente naturale legato al ciclo vitale dei capelli, composto da 3 fasi:

  • Fase Anagen, ossia la nascita e crescita, che dura circa 3-7 anni;
  • Fase Catagen, il periodo di riposo del bulbo pilifero che, dopo il lungo periodo di attività smette di far crescere il follicolo;
  • Fase Telogen, dopo il riposo inizia la fase in cui il capello cade ma, all’interno dello stesso bulbo, se ne forma uno nuovo che inizia a crescere.

La caduta fisiologica dei capelli si attesta intorno al centinaio di capelli al giorno, mentre se si dovesse assistere ad una perdita più abbondante o che duri oltre uno-due mesi è importante effettuare un controllo specialistico per poter stabilire le cause e il trattamento migliore con cui intervenire.

Le cause che possono portare alla caduta dei capelli sono varie, fra cui:

  • carenze alimentari
  • stress
  • invecchiamento
  • fattori genetici 
  • fattori ormonali
  • trattamenti cosmetici troppo aggressivi
  • cambio di stagione
  • inquinamento ambientale ecc.

In particolare, la caduta dei capelli avviene in modo diverso nel genere maschile e in quello femminile, infatti, la forma più caratteristica del diradamento maschile è la stempiatura, mentre nella donna avviene con maggiore frequenza su tutto il cuoio capelluto.

Anche le scale adoperate per misurare il diradamento sono differenti: la caduta dei capelli femminile si valuta con la Scala Ludwig, che misura il diradamento, mentre per quella maschile si adopera la Scala Hamilton-Norwood, che misura la progressiva stempiatura e il diradamento.

Negli uomini la caduta dei capelli è determinata quasi sempre dall’alopecia androgenetica, ossia da una miniaturizzazione del follicolo, invece nelle donne giocano un ruolo molto importanti situazioni debilitanti come gli squilibri ormonali, lo stress, disturbi psicosomatici o assunzione di anticoncezionali orali.

Anche i trattamenti, perciò, sono completamente differenti, legati alle specifiche cause scatenanti e alle peculiarità di genere.

Desideri maggiori informazioni su questo argomento? Contattaci tramite i nostri canali web o passa a trovarci in sede, lo staff della Farmacia De Pasquale sarà lieto di rispondere ad ogni tuo quesito!

  • 17/10/2019
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *