media

Cosa sono i farmaci da banco

farmaci da banco, detti anche di automedicazione, sono medicinali che possono essere acquistati senza obbligo di ricetta medica, come riporta anche il bollino rosso che li contrassegna; dal 2006, sono reperibili, oltre che in farmacia, anche nelle parafarmacie e, da qualche anno, online, sui siti certificati.

principi attivi alla base di questi farmaci devono essere già utilizzati da almeno cinque anni dalla data della loro immissione in commercio. 

Sono prodotti utili per curare disturbi lievi e passeggeri come il raffreddore, la febbre e la tosse, ma anche quando abbiamo problemi di digestione e dolori muscolari, senza il bisogno di farsi visitare dal proprio medico e per i quali sono sufficienti i consigli del farmacista o anche solo le indicazioni sul foglietto illustrativo. 

Essi comprendono gli Otc (dall’inglese Over the Counter, ossia “da banco”), che possono essere presenti sul bancone della farmacia per la libera vendita, e i Sop (acronimo di “Senza obbligo di prescrizione“) che, a differenza dei primi, non possono essere pubblicizzati né tenuti sul bancone, ma possono essere consigliati dal farmacista.

Per quali disturbi è possibile usarli

Quelli più utilizzati sono i farmaci per la cura delle malattie afferenti alle vie respiratorie (soprattutto il raffreddore e il mal di gola), la febbre e la tosse. Tra questi i più venduti sono gli antipiretici-analgesici a base di paracetamolo, seguiti dagli spray nasali decongestionanti a base di nafazolina. Ci sono poi quelli utilizzati per trattare i disturbi dell’apparato digerente, lassativi e probiotici, ma anche i prodotti antiacidi, gli antidiarroici e quelli per la cura del fegato.

farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans) sono altrettanto comuni, soprattutto quelli a base di ibuprofene, in quanto dotati di proprietà analgesiche, utilizzati per il trattamento di dolori muscolari, dismenorrea, mal di testa, e gli antispastici.

Anche i farmaci di automedicazione dermatologici sono tra i più utilizzati e comprendono gli antimicotici, quelli per il trattamento delle ferite, delle irritazioni cutanee, ma anche i prodotti per la cura dell’herpes simplex e quelli per combattere le impurità cutanee.

Costi e rimborsabilità

farmaci da banco fanno parte della fascia C-bis, il loro costo è totalmente a carico del paziente e non è rimborsabile dal Sistema Sanitario Nazionale (SSN), se non in alcuni casi contemplati dalla legislazione vigente. Il prezzo di tali prodotti può essere stabilito dalla farmacia che vende il prodotto e che, in totale autonomia, può anche applicare sconti.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il team della Farmacia De Pasquale è a tua completa disposizione.

  • 21/11/2019
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono indicati con *